PILLOLA ROSSA, PILLOLA WAVE CAPITOLO 10°

Tutto si mischia ma poi ritorna, come in un loop

Lo sai che è un bel casino? Non ci si capisce quasi più nulla, tutto si mischia e tutto ritorna come in un loop.

A lasciarsi andare dentro questo vortice però, si trovano belle storie da raccontare, come quella di J.P. Bimeni (thanks to Fabio Negri) che è un “rifugiato reale” del Burundi, scappato dalla sua terra a 15 anni ma che oggi si scopre come in una reincarnazione di Otis Redding.

J.P. Bimeni and the BlackBelts

 

C’è poi la storia di James Murphy, che altri non è che LCD Soundsystem a cui è venuta l’idea di “coverizzare” un classico di Heaven 17 (Official), ‘(We Don’t Need This) Fascist Groove Thang‘ e visti i tempi che stiamo vivendo, occorreva ribadire per bene, il concetto.

Heaven 17 (Official) che come ricorderai e nonostante tu li abbia sempre visti circondati di elettronica, amavano profondamente il Soul che mettevano in grande quantità nei loro brani. 
Un omaggio e un monito, la cover di LCD Soundsystem.

LCD Soundsystem – (We Don’t Need This) Fascist Groove Thang


Lo stesso deve aver fatto Morrissey Official anche se non ne avrebbe bisogno essendo di Manchester, la città più Soul d’Inghilterra, riscoprendo il grande successo dei primi anni ’80 di Pretenders, il quel per altro era costruita su un sample della canzone di Sam Cooke, ‘Chain Gang‘.

 

Morrissey – Back On The Chain Gang


Le “Chain Gang” erano quelle file di prigionieri incatenati, portati ai lavori forzati. Nella letteratura cinematografica, li abbiamo sempre immaginati a “spaccare pietre” ma in realtà erano usati (anche) per quelli che oggi si chiamerebbero “lavori socialmente utili“. Inutile dire poi che la maggioranza di questi detenuti in catene, erano prigionieri di colore che vedevano così la prosecuzione della “schiavitù dei campi di cotone“.
Per Pretenders, ‘Back On The Chain Gang‘ è dedicata a James Honeyman-Scott, chitarrista del gruppo morto due giorni prima dell’inizio della sessione per overdose, la schiavitù della droga da cui il chitarrista non si era mai riuscito a liberare. Per Sam Cooke invece, l’ispirazione nacque da un incontro casuale con questa fila di prigionieri in catene 

Sam Cooke – Chain Gang

 

 

Ecco lo vedi, alla fine tutto torna da dove era partito, come in un loop.
In onda su Atlantide internet radio station, ogni 3 ore a partire dalle 7:00 (CET).

Massimo Siddi

Massimo Siddi

Una vita dedicata alla radio e al mondo dell'intrattenimento e spettacolo. Esordisce giovanissimo nel 1977 in una piccola radio del bolognese (Radio Centrale International) per poi entrare a far parte di molte importanti radio locali bolognesi e non come Radio PlayStudio, Ciao Radio, Punto Radio Bologna, LatteMiele l'Italiana, Radio Malibù, MondoRadio Network, Radio Bologna Uno, Radio Città Fujiko 103.1. È stato uno dei DJ del mitico Q.BO' di Bologna, primo locale multimediale in Italia che ha preceduto e influenzato la scena "clubbing" degli anni '90. Da sempre alternativo al modo "classico" di proporsi in radio, affronta le sue trasmissioni sempre e solo in modo espressivo. Chi lo ascolta in radio, sa che se un disco è nuovo, prima lo suona lui. Fondatore di Radio Atlantide, autore e conduttore de LNWSI La New Wave Sono Io! in onda su Radio Atlantide e in FM su Radio Città Fujiko 103.1 di Bologna. Co-Founder di CONNECT(ED) PEOPLE Un Progetto per Mettere in Comunicazione le Persone.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookGoogle Plus