La risposta è dentro di te e però è sbagliata! Black Grape – Pop Voodoo

C’è ben poco da girarci intorno, quella che ti è sembrata da parte mia, ‘stupida arroganza’, si è purtroppo rivelata solo ‘cruda verità’. Non voglio arrivare a ripetere l’odiosissima frase “io te lo avevo detto” ma se ora te lo ribadiscono anche i Black Grape, mi spiace ma ti devi rassegnare: “Tutto quello che sai o credevi di sapere, è sbagliato“!

 

 

il 4 agosto è uscito ‘Pop Voodoo‘ ed è tornata quella graffiante, stralunata arte della provocazione che sin dagli anni ’90 ci aveva accompagnato grazie a Shaun Ryder, prima con Happy Mondays poi appunto, con i rinati Black GrapeShaun li ha rimessi insieme dopo vent’anni per l’urgenza di far sentire di nuovo la propria voce, perché il mondo sta di nuovo impazzendo e con ‘Everything You Know is Wrong‘, primo fra le anticipazioni  e primo nella track-list dell’album, chiarisce immediatamente da che parte si schierano i Black Grape.

Pop Voodoo‘ è un album fresco e allo stesso tempo lucido; ci riconsegna un Shaun Ryder e un Kermit, suo storico compagno nel gruppo, in forma perfetta, sembrano quasi tornati a quel momento a cavallo tra gli ’80 e i ’90 che vide Manchester  ancora una volta al centro del mondo, con la rivoluzione del ‘Madchester‘ e loro primi in classifica. Senza però più droga e sesso, solo rock’n’roll!
Potrà sembrare un paradosso italiano, intento a suonare ‘Despacito‘ e tra granite e granate (scusate ma proprio non ce la faccio a dare importanza ad una canzone così stupida) ma ‘Pop Voodoo‘ è il perfetto disco per l’estate, capace di dare ritmo e sostanza a queste temperature torride.

Black Grape ora cominceranno un lungo tour di feste e festival, la loro dimensione migliore ma attenzione, già si parla per il 2019, di un nuovo album di Happy Mondays!

 

Una vita dedicata alla radio e al mondo dell'intrattenimento e spettacolo. Esordisce giovanissimo nel 1977 in una piccola radio del bolognese (Radio Centrale International) per poi entrare a far parte di molte importanti radio locali bolognesi e non come Radio PlayStudio, Ciao Radio, Punto Radio Bologna, LatteMiele l'Italiana, Radio Malibù, MondoRadio Network, Radio Bologna Uno, Radio Città Fujiko 103.1. È stato uno dei DJ del mitico Q.BO' di Bologna, primo locale multimediale in Italia che ha preceduto e influenzato la scena "clubbing" degli anni '90. Da sempre alternativo al modo "classico" di proporsi in radio, affronta le sue trasmissioni sempre e solo in modo espressivo. Chi lo ascolta in radio, sa che se un disco è nuovo, prima lo suona lui. Fondatore di Radio Atlantide, autore e conduttore de LNWSI La New Wave Sono Io! in onda su Radio Atlantide e in FM su Radio Città Fujiko 103.1 di Bologna. Redattore per Newslinet.it