Billy Idol - Kings & Queens of the Underground

Radio Atlantide ha fatto poker!

Fine settimana caldissimo sulle frequenze di Radio Atlantide (mi piace questo lessico vecchia radio), soprattutto nella sezione HitList della nostra programmazione musicale.
Come accade sempre, al rilascio di nuovi lavori interessanti dei nostri artisti preferiti, Radio Atlantide programma per alcuni giorni, l’intero loro album per poi concentrare l’heavy rotation, solo su alcuni. Nel corso della giornata ogni 15 minuti ed insieme alle altre tracce della “HitList”, si potrà  avere un’idea del valore dell’intero album dell’artista scelto.

Questa settimana sono addirittura 4 più un singolo!

IL primo del poker è quella vecchia “cartola” di Billy Idol, che nonostante l’età  e la ruga che spinge, tira fuori un album davvero roccioso. Confesso, non me lo sarei mai aspettato.
Titolo: Kings & Queens of the Underground

 

Billy Idol - Kings & Queens of the Underground

Billy Idol – Kings & Queens of the Underground

 

Dopo vent’anni ritornano Inspiral Carpets, album molto bello e riuscitissimo. Rispolveriamo il nostro “hammond” e quelle belle atmosfere garage-psichedeliche

Inspiral Carpets - Inspiral Carpets

Inspiral Carpets – Inspiral Carpets

Ad uno così cosa vuoi dirgli? Niente, stai zitto e con referenza e trasporto ti fiondi in pista a ballare perché proprio non si riesce a stare fermi.

Il motore ritmico di Fela Kuty, Tony Allen e Film Of Life, dei quattro il migliore!

 

Tony Allen - Film Of Life

Tony Allen – Film Of Life

 

Sono una delle mie band Italiane preferite, sono In Her Eye, milanesi, suoni che ti trasportano in un viaggio shoegaze senza fine.

 

In Her Eye - Borderline

In Her Eye – Borderline

 

Infine un singolo molto interessante, sotto lo pseudonimo di The Last Hour si cela la creatività  tutta italiana di Roberto del Vecchio. Ambientazioni goth per un progetto da tenere d’occhio.

The Last Hour - Oblivion

The Last Hour – Oblivion

 

Li trovate tutti su Radio Atlantide, clicca sui player per ascoltarli subito!

Una vita dedicata alla radio e al mondo dell’intrattenimento e spettacolo.
Esordisce giovanissimo nel 1977 in una piccola radio del bolognese (Radio Centrale International) per poi entrare a far parte di molte importanti radio locali bolognesi e non come Radio PlayStudio, Ciao Radio, Punto Radio Bologna, LatteMiele l’Italiana, Radio Malibù, MondoRadio Network, Radio Bologna Uno, Radio Città Fujiko 103.1.
È stato uno dei DJ del mitico Q.BO’ di Bologna, primo locale multimediale in Italia che ha preceduto e influenzato la scena “clubbing” degli anni ’90.
Da sempre alternativo al modo “classico” di proporsi in radio, affronta le sue trasmissioni sempre e solo in modo espressivo.
Chi lo ascolta in radio, sa che se un disco è nuovo, prima lo suona lui.

Fondatore di Radio Atlantide, autore e conduttore de LNWSI La New Wave Sono Io! in onda su Radio Atlantide e in FM su Radio Città Fujiko 103.1 di Bologna.

Radio Atlantide Tutorial 2

Una nuova puntata delle “istruzioni l’uso” del sito ufficiale di Radio Atlantide. In questa parte, vedremo i player che servono per ascoltare la nostra web radio.
Una premessa, il sito è costruito con template “responsive”, quello che vedete raffigurato qui è relativo al mio desktop e può essere differente se, per esempio, state leggendo dal vostro smartphone o tablet. In ogni caso e salvo mie sviste, la visione del sito sarà sempre ottimale, sul vostro smartphone, vederete il logo orizzontale di Radio Atlantide e subito, uno sotto l’altro, i tre player flash e le app mobile.

Un’altra cosa importante, Radio Atlantide è affiliata a Streamlicensing, cliccando sui player sarete “reindirizzati” verso il nostro profilo  collegato al servizio americano.

Radio Atlantide Tutorial_2

La freccia nera, indica i player flash che vi permettono di ascoltare Radio Atlantide con l’apertura di una pagina che, a sua volta vi porta al popup su cui è integrato il player flash.

Il JPG di colore nero (in realtà è un PNG) è collegato ad uno streaming Shoutcast MP3 a 128K, che permette un’ascolto di qualità CD. Quello di colore rosso, è un Icecast AAC+ a 64k (in questi giorni è offline, non lo usare, non sentiresti nulla!), di qualità paragonabile al 128k mp3, se non addirittura superiore ma che “consuma” la metà della banda della tua adsl. Ottimo anche per lo smartphone o tablet, ovvero con profili tariffari a consumo.
Il terzo player nell’header del sito, è di colore blu e indica un altro AAC+ ma questa volta, a 32k. Perfetto per consumare poco ma ascoltare con buona qualità.

La freccia rossa indica la APP gratuita da scaricare per i vostri telefoni siano essi IOS o Android. Per farlo dovete cliccare DAL VOSTRO SMARTPHONE sull’immagine, il sito riconoscerà il vostro sistema operativo e vi installerà la giusta versione per voi.

Se poi la vostra auto è dotata di bluetooth con il quale collegate il telefono in viva voce per una guida sicura, allora sarete in grado di portarvi Radio Atlantide ovunque, anche in viaggio.

Non è fantastico tutto ciò?

 

Una vita dedicata alla radio e al mondo dell’intrattenimento e spettacolo.
Esordisce giovanissimo nel 1977 in una piccola radio del bolognese (Radio Centrale International) per poi entrare a far parte di molte importanti radio locali bolognesi e non come Radio PlayStudio, Ciao Radio, Punto Radio Bologna, LatteMiele l’Italiana, Radio Malibù, MondoRadio Network, Radio Bologna Uno, Radio Città Fujiko 103.1.
È stato uno dei DJ del mitico Q.BO’ di Bologna, primo locale multimediale in Italia che ha preceduto e influenzato la scena “clubbing” degli anni ’90.
Da sempre alternativo al modo “classico” di proporsi in radio, affronta le sue trasmissioni sempre e solo in modo espressivo.
Chi lo ascolta in radio, sa che se un disco è nuovo, prima lo suona lui.

Fondatore di Radio Atlantide, autore e conduttore de LNWSI La New Wave Sono Io! in onda su Radio Atlantide e in FM su Radio Città Fujiko 103.1 di Bologna.

Radio Atlantide Tutorial

Un sito è un sito, un blog, i socials, una web radio è una web radio, sono cose diverse? Non proprio.

Radio Atlantide è si una web radio ma il “messaggio” non passa solo e necessariamente dallo streaming, è l’unione dei vari sistemi di comunicazione che rendono così potente la rete e di conseguenza, avendoci dato come aspetto primario quello della “radio”, dobbiamo cercare di tradurre tutte questi linguaggi per renderli unici.

E’ un piccolissimo tutorial di Radio Atlantide, quello che segue. Molto basico, con poche pretese se non quella di renderti più chiara la navigazione se hai deciso di fermarti qui, sull’isola.

RadioAtlantide - screenshot

Quella che vedi è l’immagine del sito di Radio Atlantide con alcune sue funzioni legate al banner che mostra il “brano ora in onda”.
Quel brano lo puoi pubblicare sui tuoi profili social (la freccia rossa) su Facebook, Twitter o Google+
La freccia blu, indica quella piccola icona rossa che indica il logo di “last.fm”, cliccandoci sopra otterrai una pagina piena di informazioni sull’artista in programmazione su Radio Atlantide.

Fantastico, non trovi?

Una vita dedicata alla radio e al mondo dell’intrattenimento e spettacolo.
Esordisce giovanissimo nel 1977 in una piccola radio del bolognese (Radio Centrale International) per poi entrare a far parte di molte importanti radio locali bolognesi e non come Radio PlayStudio, Ciao Radio, Punto Radio Bologna, LatteMiele l’Italiana, Radio Malibù, MondoRadio Network, Radio Bologna Uno, Radio Città Fujiko 103.1.
È stato uno dei DJ del mitico Q.BO’ di Bologna, primo locale multimediale in Italia che ha preceduto e influenzato la scena “clubbing” degli anni ’90.
Da sempre alternativo al modo “classico” di proporsi in radio, affronta le sue trasmissioni sempre e solo in modo espressivo.
Chi lo ascolta in radio, sa che se un disco è nuovo, prima lo suona lui.

Fondatore di Radio Atlantide, autore e conduttore de LNWSI La New Wave Sono Io! in onda su Radio Atlantide e in FM su Radio Città Fujiko 103.1 di Bologna.

Velvet - I Perdenti e gli Eroi

Velvet – I Perdenti e gli Eroi

Confesso, un po’ mi fa strano parlare dei Velvet e pensare anche di programmarli! I Velvet, così come moltissimi dei gruppi che si definiscono indipendenti o emergenti in Italia, di indipendente non hanno nulla e rappresentano bene, ciò che la “cultura musicale” non dovrebbe essere. Dico ciò perché su questo tasto (la cultura) si batte spesso ma a ben vedere, è solo un’etichetta col vuoto dentro. Sarebbe più corretto definire questa strana scena musicale italiana che fa riferimento a tutta una serie di etichette discografiche più o meno legate tra loro, come “Hipsters”, il che non è esattamente un complimento ma almeno la smettiamo di prenderci in giro.

Velvet - Storie

Velvet – Storie

 

Nonostante ciò, a me questo “I Perdenti e gli Eroi”, tratto dall’ultimo “Storie” e uscito anche come EP con 6 tracce, non dispiace affatto, non tanto musicalmente, da quel punto di vista, non so perché ma mi suona come un album dei Sick Tamburo in versione pop, quanto per il tema de “La Storia Siamo Noi” perché richiama ad uno dei claim di Radio Atlantide: “Tutta un’altra storia, la nostra storia”

Velvet - I Perdenti e gli Eroi

Velvet – I Perdenti e gli Eroi

Per questa volta chiudo un occhio, mi basta per programmarlo su #RadioAtlantide

Una vita dedicata alla radio e al mondo dell’intrattenimento e spettacolo.
Esordisce giovanissimo nel 1977 in una piccola radio del bolognese (Radio Centrale International) per poi entrare a far parte di molte importanti radio locali bolognesi e non come Radio PlayStudio, Ciao Radio, Punto Radio Bologna, LatteMiele l’Italiana, Radio Malibù, MondoRadio Network, Radio Bologna Uno, Radio Città Fujiko 103.1.
È stato uno dei DJ del mitico Q.BO’ di Bologna, primo locale multimediale in Italia che ha preceduto e influenzato la scena “clubbing” degli anni ’90.
Da sempre alternativo al modo “classico” di proporsi in radio, affronta le sue trasmissioni sempre e solo in modo espressivo.
Chi lo ascolta in radio, sa che se un disco è nuovo, prima lo suona lui.

Fondatore di Radio Atlantide, autore e conduttore de LNWSI La New Wave Sono Io! in onda su Radio Atlantide e in FM su Radio Città Fujiko 103.1 di Bologna.