About Me – bIO in progress

 

“Ho sempre pensato che ognuno di noi potesse scrivere una storia, la sua storia. Anzi, per certi versi ero convinto fosse un obbligo, perché non potevo immaginare un mondo senza voci, ognuna con la sua particolare armonia.
È ovvio che ognuno di noi, per scrivere la propria storia, usi gli strumenti che più gli sono congeniali, strumenti che alla fine diventano parte di ciascuno.”

Benvenuti fratelli e sorelle … benvenuti.
“Immagino che, in questo momento, ti sentirai un po’ come Alice che ruzzola dentro la tana del Bianconiglio”…

Una storia non è come un racconto, è qualcosa di molto diverso, a volte così intima da non trovare neppure le parole giuste per poterla esprimere. A volte sono solo le sensazioni a descrivere una storia.

Anche Radio Atlantide ha una storia, fatta sì, di piccoli racconti alla deriva nel tempo che prima o poi troveranno una porto, una spiaggia su cui approdare.

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=Owbt_crEC_g[/embedyt]

Radio Atlantide, per la rete, ufficialmente nasce nel 2004 con la registrazione del dominio ma fra i tanti racconti che compongono la sua storia, forse quello del mito di Atlantide visto attraverso le pagine del libro di Sergio Frau, Le Colonne d’Ercole – Un’Inchiesta, rende meglio di ogni altra e lo colloca in un dato momento nel tempo.
Come molte cose della vita, Atlantide non è altro che la trasformazione di qualcosa che già esisteva e così, tra il marzo e aprile del 2002, sulla spiaggia del Lido di Alghero, prendeva forma l’idea, pagina dopo pagina dell’intervista di Frau ai protagonisti del mito platonico. Atlantide era l’isola su cui mi trovavo e dove sono nato, l’isola dei beati dove non si invecchia mai, dove ci sono due primavere. Quel luogo che De André consigliava al buon Dio di regalarci come il Paradiso.

“La vita in Sardegna è forse la migliore che un uomo possa augurarsi: ventiquattro mila chilometri di foreste, di campagne, di coste immerse in un mare miracoloso dovrebbero coincidere con quello che io consiglierei al buon Dio di regalarci come Paradiso. I sardi a mio parere deciderebbero meglio se fossero indipendenti all’interno di una comunità europea e mediterranea.” (Fabrizio De André)

Radio Atlantide è perciò, soprattutto un atto d’amore. Un nuovo capitolo di una storia, la mia che so solo scrivere attraverso la musica che mi ha accompagnato sin qui. Suoni che sono scelti perché per primi toccano le corde della mia anima e che credo, spero di aver condiviso con voi ogni volta le nostre storie si sono incrociate, mischiandosi per renderci completi.

“Pillola azzurra, fine della storia, domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai.
Pillola rossa, resti nel paese delle meraviglie e vedrai quanto è profonda la tana del Bianconiglio…
Ti sto offrendo solo la verità. ricordalo, niente di più”

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=CDjkOlL4GM4[/embedyt]